YouTube Downloader HD Portable

Downloader HD Portable

Immagine inserita

da YouTube in alta risoluzione e da qualsiasi computer è un gioco da ragazzi con YouTube Downloader HD Portable. Non richiede installazione e si memorizza su pendrive. Facile da usare, garantisce un di ottima qualità dei video in hi-res

Abbiamo già conosciuto e apprezzato YouTube Downloader HD, un pratico in grado di scaricare i video in alta definizione presenti su YouTube.

YouTube Downloader HD Portable è la sua versione trasportabile. Non necessita di installazione ed è pensata per essere memorizzata ed eseguita da una chiave USB. Utile a chi ha esigenze di mobilità e vuole disporre di questa applicazione su qualsiasi PC.

In YouTube Downloader HD Portable dovrai solamente incollare il link del filmato che vuoi salvare, scegliere la cartella in cui memorizzare il file e il formato in uscita. Tra questi potrai scegliere il convenzionale FLV per i video con risoluzione standard (320×240), e i formati MP4 (480×320, compatibile con e iPod touch) e AVI HD (1280×720) per i filmati in alta risoluzione.

Tra YouTube Downloader HD Portable e la versione base non ci sono differenze, salvo l’anomalo mancato supporto al download dei video in formato AVI per quel che riguarda i video a risoluzione standard.

Sistema operativo: Win98/98SE/Me/2000/NT/XP/2003/Vista/7


Entra nel forum per scaricare il programma

Share

Argomenti del mese

Altre NEWS interessanti e/o curiose di cui parlare
fonte ADUC
Discutiamone insieme!

GRAN BRETAGNA – in , materia d’insegnamento alle elementari
L’autorità britannica per la sicurezza dell’infanzia in Internet -nuovo organismo composto di 140 associazioni- ha elaborato una campagna di sicurezza in Rete per alunni della scuola primaria, riferisce la BBC. L’idea è d’insegnare ai bambini come non dare informazioni personali, bloccare i messaggi non desiderati nelle reti sociali e dar conto di ogni comportamento inadatto. Le misure predisposte da UKCCIS, con il sostegno di varie organizzazioni quali , Microsoft e , saranno pubblicate nel 2010, utili a fare da riferimento al governo. Attualmente, la sicurezza in Internet è materia nella scuola secondaria, ma in Gran Bretagna si pensa che educare contro i rischi d’Internet sia utile già a cinque anni, alla pari di altri temi: droghe, sessualità, vita sana, economia personale.

MONDO – Iniziativa: il prossimo Nobel per la pace … a Internet
L’impatto suscitato dall’assegnazione del Nobel per la Pace a Barack Obama ha fatto sì che un gruppo di ricercatori, attivisti e artisti promuovesse un manifesto perché il vincitore del prossimo premio non sia una persona ma uno spazio virtuale, ossia Internet. L’iniziativa dispone di una pagina web su cui ognuno può aderire a questa candidatura, e del sostegno di importanti ambasciatori come Giorgio Armani, Umberto Veronesi, Shirin Ebadi -Nobel per la pace nel 2003. Il manifesto spiega che Internet è molto più di una rete di computer. E’ un luogo interminabile di persone collegate: uomini e donne di ogni luogo connesse le une alle altre grazie alla maggiore rete sociale che l’umanità abbia mai conosciuto. Il promotore è Riccardo Luna, caporedattore di Wired in Italia, propulsore dell’idea nata con le elezioni in Iran. Il principio che sottende la campagna è che il contatto tra le persone è sempre stato “l’antidoto più efficace” contro l’odio e il conflitto. E dunque Internet è uno “strumento di pace”.

ITALIA – : i diritti d’autore sui scaricati da Internet si paghino nella bolletta telefonica
Dare ai consumatori un’offerta di prodotti audiovideo legale, alternativa alla pirateria, concertata con le compagnie telefoniche ma anche con tutti gli operatori del settore. E’ questo l’obiettivo per il 2010 della Societa’ italiana autori ed editori (Siae) in tema di rispetto di diritti d’autore nell’era di Internet e delle multipiattaforme.
‘Stiamo dialogando con le compagnie telefoniche per inserire con un extra all’interno del canone, il pagamento della fruizione dei prodotti audiovisivi – ha detto Virginia Filippi, consulente multimediale della Siae, in un incontro organizzato dall’Anart (l’associazione nazionale degli autori teatrali e tv) a cui erano presenti anche rappresentanti di Rai e Mediaset -.
Bisogna iniziare a cambiare le abitudini del consumatore, come e’ stato fatto per il settore delle scommesse clandestine: da quando sono state legalizzate il gettito erariale ha superato quello dell’Iva’.
Filippi ha spiegato che il coinvolgimento delle compagnie telefoniche per il pagamento del ‘valore generato’ e non della ‘singola fruizione’, nasce dalla considerazione che in Italia sono ’8 milioni gli abbonati alla banda larga per usi domestici (12 milioni quelli Telecom)’, ‘la media dei contenuti audiovideo che passa e’ di 1.300 files al mese’, e che ‘il pirata medio non e’ un ragazzino ma appartiene alla fascia d’eta’ 25-44 anni, cioe’ quella che in altri mercati e’ definita responsabile d’acquisto’ ‘Oggi il valore della pirateria e’ dieci volte il valore legale, in Italia e’ stimato in 300 milioni di euro – ha ricordato Virginia Filippi – La Siae e’ da tempo impegnata su questo fronte: abbiamo creato Legal Bay, in contrapposizione a Pirate Bay, una piattaforma di offerta integrata di contenuti audiovideo che prevede accordi con i titolari dei diritti.
Stanno aderendo produttori musicali e cinematografici, siamo in contatto con produttori televisivi’. ‘E’ arrivato il momento di non parlare piu’ di Internet, ma di un’azione comune e tempestiva per capire come e dove andare a prendere i guadagni’, ha detto Carlo Nardello, amministratore delegato di Raitrade, mentre David Bogi di Mediaset Premium ha spiegato ‘che oltre alla questione dei pagamenti e’ importante considerare i diversi terminali di fruizione (tv, pc, cellulari) che forse necessitano di contenuti creati ad hoc’.

USA – Gli anziani amano Google, e Facebook
L’ultima indagine di Nielsen mostra che gli internauti assidui non sono solo i digital natives. Negli Stati Uniti si contano 17,5 milioni di utenti oltre i 65 anni, il 55% in più rispetto al 2004. Ciò significa che gli ultrasessantacinquenni, il 13% della popolazione, stanno ormai colmando il ritardo in campo digitale. Secondo Nielsen, il traino è merito soprattutto delle donne il cui tasso di crescita supera di 6 punti quello maschile. Come usano Internet i senior? Intanto in cinque anni è aumentato il tempo di navigazione -da 52 ore al mese a 58 (+11%). Prevale l’uso pratico. Alla posta elettronica vi si dedica l’88,6%, ma molto gettonate sono anche la stampa di carte geografiche e i siti delle previsioni meteorologiche; le notizie interessano il 49%; con oltre 10 milioni di visitatori Google è il sito più consultato; bene anche Facebook e YouTube (rispettivamente in terza e quarta posizione).

ITALIA – Siae: tassa anche su telefonini e pc per remunerare i diritti d’autore. E piovono critiche
E dopo le connessioni Internet anche i telefonini finiscono nelle mire della Siae, che sta cercando di recuperare soldi per ridurre i danni della pirateria informatica, questa la giustificazione alla proposta, che punta ad omologare telefonini e pc a cd e , supporti su cui gia’ grava un costo, scaricato sugli utenti. Il presidente di Asstel (operatori telefonici), Stefano Parisi, ha preso le distanze da quella che sarebbe una sorta di ‘tassa’ su telefonini e pc per remunerare il diritto d’autore.
Contrari pure Luca Nicotra (Segretario dell’Associazione radicale Agorà Digitale) e Marco Cappato (Presidente, membro del Comitato Nazionale di Radicali Italiani) che hanno cosi’ commentato.
“La proposta di nuove tasse da parte della SIAE sta diventando una riflesso automatico inaccettabile. Dopo quella sulle connessioni ADSL di appena qualche giorno fa, ora spunta l’imposta su cellulari e PC. Conosciamo la rodata retorica della SIAE che, riciclando dati messi in discussione ormai da numerosi studi, sostiene una perdita di circa 300 milioni di euro dovuta alla pirateria e che nel tempo ha già usato per giustificare l’introduzione delle tasse sui supporti vergini analogici, supporti digitali, videoregistratori, masterizzatori e perfino microchip, o chiavette USB. Sempre a carico dei cittadini.
Ma le tasse servono a pagare un servizio, e nel caso della SIAE abbiamo difficoltà a capire di quale servizio si tratti. Parliamo di una società che i suoi stessi associati contestano. Il cui costo di iscrizione e di rinnovo annuale è così alto che il 60% degli autori musicali è in perdita; che neppure i big riconoscono, tanto che una settimana fa 130 tra i più noti autori e 30 dei maggiori editori si sono scagliati contro di essa con una lettera aperta a cui i dirigenti dell’associazione non hanno ritenuto di dover rispondere. Una società il suo vertice è costituito al 50% da membri che non appartengono alla sua base associativa, con una massiccia ingerenza da parte dello Stato, senza alcun piano strategico e per il cui solo funzionamento vengono impiegati quasi 200 milioni di euro all’anno.
Dati che dimostrano sempre più che SIAE da ente di tutela si è tramutando in uno dei maggiori ostacoli allo sviluppo del settore e che cerca di sfruttare un monopolio sempre più illegittimo e che noi radicali sosteniamo debba essere abolito. L’alternativa non è il far-west, ma un mercato tra libere associazioni per l’intermediazione dei diritti d’autore che da tempo abbiamo delineato con una proposta di legge depositata alla Camera dal deputato radicale Marco Beltrandi e che il Governo dovrebbe fare propria.”

Cosa ne pensi? Dì la tua qui!

Share

FPC YouTube Downloader

Ciao A tutti.

Oggi abbiamo implementato una nuova funzione su che serve a in un solo click i da .

Come sapete, già da un po di tempo è possibile scaricare direttamente dalle pagine di Free Play Club, i video che si possono vedere dalle nostre pagine tramite il link: Scarica il Video che vedete sotto ad ogni video proveniente da YouTube

Ma che succede se volete scaricarvi e salvarvi un video che non è presente sulle pagine di Free Play Club?

Da oggi basta copiarvi l’url del video (lo trovate di lato a destra quando finite di vedervi un video)

ed incollarlo nella finestra del nostro nuovo servizio YouTube Downloader

Per accedere al servizio puoi cliccare qui o su una delle immagini di questo thread. Ti ricordiamo che YouTube Downloader è uno dei servizi offerti da Free Play Club e che come tale può essere raggiunto insieme a tutti gli altri servizi anche da qualsiasi pagina del sito cliccando sul rispettivo nome una volta aperta la finestra che vedete in alto a sinistra con la dicitura: Link

Sperando di avervi fatto ancora una volta, cosa gradita, ringrazio Wireless Mind e HostFat per il lavoro che hanno svolto per la scrittura del codice del servizio.

Share

Free Studio 4.1 Suite di software gratuiti

Free Studio 4.1

Free Studio 4.1 è una fantastica di programmi per fare coi file video e quello che vuoi.
comprende tantissimi utili programmi sia di ripping che di conversione sia video che audio, insomma un che vi farà dimenticare tutti gli altri anche perchè sono tutti di facile uso e tutti tradotti in (molti dallo stesso staff di Free Play Club). Anzi a proposito di traduzioni, potete voi stessi tradurre uno o più programmi in altre lingue e mandare via mail la traduzione ai produttori che la implementeranno nelle prossime release della suite citando il vostro nome.
Nella suite è presente un comodo editor e una guida (in Inglese) che vi aiuteranno nella traduzione.

Come dicevo Lo staff di FPC Ha tradotto tutti i programmi che non erano ancora in Italiano ed oltre ad averli mandati al supporto del sito che ci ha ringraziato e risposto che verranno implementate tutte nelle prossime release della suite, abbiamo reso disponibili sul sito tutti i file da noi tradotti e quindi potrete avere tutti i programmi di questa suite in Italiano (non è fantastico!?!?)

Solo per Voi, utenti di FPC, in Anteprima potete in questo post i vari file con le istruzioni di installazione wink20.gif


(dopo che avrete aggiornato il file di linguaggio con quello scaricato da FPC, basterà selezionare l’Italiano dalla finestra delle preferenze cliccando sul simbolo della chiave inglese in basso a sinistra presente in tutte le finestre dei vari programmi e li avrete tutti in Italiano)

Ma veniamo alla suite e scopriamo cosa contiene, vi confesso che io stesso quando ho cominciato ad aprire i vari programmi stentavo a credere che potessero essere cosi tanti e semplici, come sono, tutti in un unico installer.

Programmi di conversione video audio:

Free Video to DVD Converter 1.1.1.2
(new)Free Video to Flash Converter 4.1.2.2
Free 3GP Video Converter 3.1.2.1
Free Video to iPod and PSP Converter 3.1.2.1
Free Video to iPhone Converter 2.1.2.1
Free Video to MP3 Converter 3.1.2.1
Free Video to JPG Converter 1.4.2.1
Free Audio Converter 1.1.1.2 (new)

Programmi di masterizzazione e ripping:

  • Free DVD Video Burner 1.1.1.2 (new)
  • Free Disc Burner 1.1.1.2 (new)
  • Free Audio CD Burner 1.1.1.2 (new)
  • Free DVD Decrypter 1.3.3.1
  • Free Audio CD Grabber 1.0.0.0 (coming soon / Di prossima uscita)
  • Programmi per You Tube:

  • Free YouTube Download 2.2.2.2
  • Free YouTube to iPod and PSP Converter 3.1.2.2
  • Free YouTube to iPhone Converter 2.1.3.2
  • Free YouTube to MP3 Converter 3.1.3.1
  • Free YouTube Uploader 2.2.2.1
  • Programmi di editing audio e video:

  • Free Video Dub 1.4.2.1
  • Free Audio Dub 1.4.2.1
  • Free Video Flip and Rotate 1.4.2.1
  • Si avete capito bene, tutti questi programmi sono gratuiti e compresi nella suite!!!

    Questi programmi sono anche recensiti (in Inglese) e scaricabili singolarmente cliccando sui loro link o andando alla pagina di download del sito. Scaricandoli singolarmente troverete nelle pagine linkate anche il download della versione per .

    Per molti basta solo il nome, anche se è in Inglese per capire a cosa servono ma vediamone qualcuno in particolare che a me è veramente piaciuto, come ad esempio Free Decrypter:

    Basta mettere un DVD nel vostro lettore del PC, specificare la cartella nella quale volete i file decriptati del DVD ed eseguire. Non ci sono protezioni che tengano, le bypassa tutte smile20.gif
    E’ solo il caso di ricordare che questa operazione la potete fare solo su DVD di vostra proprietà legalmente detenuti altrimenti commettete un reato

    Free DVD :


    Che trasforma i vostri file video in file DVD pronti per essere masterizzati.

    Nella suite ci sono 3 diversi programmi di masterizzazione tra cui Free Disc Burner:

    Un programma completo di maserizzazione dove potrete masterizzare semplicemente trascinandoli nella finestra del programma qualsiasi tipo di file dal CD al BlueRay nonchè cancellare i riscrivibili per poterli riusare come nuovi.

    E ancora Fre Video to jpg converter che estrae da un video qualsiasi tante foto in formato jpg e le monta in video con la cadenza temporale che voi sceglierete o free video to converter e Free to converter che convertono questi filmati in formato compatibile con il vostro .
    Insomma c’è veramente una vasta scelta ed è anche bene tenere sotto controllo il forum del produttore per prendere al volo le nuove versioni della suite di programmi che via via si arricchiscono di nuovi programmi e si migliorano in quelli esistenti magari con nuovi programmi che puntualmente tradurremo in Italiano.

    Nota: Quando installate la suite vi chiederà se volete installare assieme alla suite stessa una toolbar di ricerca. (ASK Toolbar)

    Se non volete installarla, togliete la spunta alle due caselline in basso a sinistra (come nello screen sopra) e questa non si installerà nel vostro computer altrimenti, se dopo averla installata essa non dovesse essere di vostro gradimento potrete sempre disinstallarla in qualsiasi momento scegliendo la voce di cancellazione della toolbar dal menù opzioni.

    Sistema Operativo: Windows 2000, Xp, Vista. (Mac OsX solo singolarmente)
    Lingua: Multilinguaggio Italiano compreso
    Licenza: Freeware
    Dimensione: 25 Mb


    Vieni sul sito per scaricare la suite completa e i file di linguaggio in Italiano

    Share

    Scaricare video Youtube senza programmi

    Per un da non è necessario usare un programma di terze parti.
    Basta fare le seguenti operazioni:
    Ammettiamo di voler scaricare un video e che il video abbia il seguente link:
    http://www.youtube.com/watch?v=g0qkBfWn-hs

    modifichiamolo nel seguente modo

    http://www.youtube.com/v/g0qkBfWn-hs


    il link verrà modificato in uno più lungo tipo questo:

    http://www.youtube.com//l.?video_id=g0qkBfWn-hs….


    modifichiamolo in questo modo, mettendo get_video al posto di swf/l.swf:

    http://www.youtube.com/get_video?video_id=g0qkBfWn-hs&rel=1&eurl=&iurl=http%3A//s3.ytimg.com/
    vi/g0qkBfWn-hs/default.&t=OEgsToPDskL8q021HGYxqplf0s_W-e05&feature=related


    (ricordo di copiare questo url tutto attaccato senza andare a capo come lo vedete qui per problemi di impaginazione )

    Ecco fatto, dopo aver premuto invio verrà effettuato il del filmato in formato .flv
    il file scaricato si chiamerà get_video, aggiungete voi l’estensione .flv oppure potete aprilo direttamente con il che usate per aprire i file flv.

    Clicca qui per commentare

    Share