Multi Toolbar Remover

Multi toolbar remover

Immagine inserita

Ecco il che stavo cercando da un po!
Con questo semplicissimo software per il quale non occorre neanche l’installazione, potremo rimuovere con semplicità estrema le fastidiosissime toolbar che molti programmi o giochi ci installano sui nostri , molto spesso perchè dimentichiamo di deselezionare le relative caselline ma da un po di tempo perchè non è possibile non installarle perchè fanno parte dell’installer stesso del e non sono deselezionabili.
Queste toolbar oltre a toglierci spazio utile dalla schermata, spesso sono inutili se non addirittura dannose e ci costringono a diverse manovre per poterle disinstallare. Ora questo non sarà più un problema. Con questo Multi Remover Toolbar, ci basterà avviarlo, selezionare la toolbar o le toolbar da rimuovere e lanciarlo e lui farà il lavoro per noi ripulendo i nostri browser (Solo e Explorer per il momento) da tutte le toolbar più diffuse.
Oltre al link al di Multi Toolbar Remover, troverete in basso anche il link al di ASK toolbar remover che essendo una toolbar estremamente invasiva, necessita di un programma specifico per essere rimossa insieme ai suoi componenti. Comunque anche in multi toolbar remover c’è l’opzione per rimuovere ask toolbar.

Purtroppo, con questi software non è possibile al momento rimuovere la famigerata toolbar di my play cyty che è una derivazione di ask toolbar, speriamo che l’autore di questi software la includa presto nel suo programma.

A proposito della toolbar di my play city, provando e riprovando con questo programma ho trovato il modo di renderla inoffensiva ed ho realizzato una guida che trovate a questo indirizzo :)

Sistema Operativo: Tutti i Windows (funziona sui browser: Firefox e Internet Explorer)
Lingua: Inglese
Licenza:

Dimensione: 260 Kb

Download

Share

Nuove Versioni dei browser più Famosi

Su Play Club troverete le recensioni con le informazioni principali e i link ai delle più recenti versioni dei più diffusi per .


Clicca qui per Internet Explorer 9


Clicca qui per Firefox 4


Clicca qui per Google Chrome 10

Share

Gladinet Cloud Desktop

Gladinet Cloud

Descrizione: Questo ( la versione gratuita ) vi permetterà di interfacciarvi con numerosi cloud reposery, e cioè quelli spazi online dove vi è permesso di salvare online i vostri documenti. Potrete vederne alcuni nella lista sotto. La comodità di tutto questo, è che potrete finalmente lavorarci come comune cartelle, potendo saltare del tutto il passaggio apri_ -> upload -> seleziona file ecc … ecc … E’ sicuramente più comodo cosi smile20.gif Io ho iniziato subito ad usarlo con docs, funziona bene ad esempio anche con Skydrive della microsoft wink20.gif Diversi servizi supportati: Microsoft Skydrive Amazon S3 AT&T Synaptic Storage EMC Atmos Online Storage Nirvanix Mezeo Windows/Azure Box.net Peer1 CloudOne FTP WebDav File Server Share

Download

Share

Opera USB 10.60

10.60

USB è la versione portatile del noto . Vive dentro una , e ti consente di avere profilo, impostazioni e preferiti sempre con te. Nessuna differenza con l’originale. Anzi, una sola: lo porti ovunque

Opera è stato in grado di ritagliarsi numerosi consensi. È un browser robusto, stabile, ricco di funzioni e che non ha nulla da invidiare ai più diffusi Internet Explorer e Firefox. Opera USB è la versione “portatile” del browser norvegese.

Portatile perchè Opera USB va inserito nella tua pen drive ed eseguito da lì. Il profilo verrà creato nella stessa cartella senza lasciare alcuna traccia sul computer in cui verrà usato.

In Opera USB la lingua di default è l’inglese. Ma non è un problema, potrai impostare manualmente l’italiano dal delle opzioni. Quali sono le differenze strutturali tra la versione “portable” e la versione standard di Opera? Nessuna. È una fotocopia dell’originale, né più né meno.

Opera USB è quindi molto indicato se ami questo browser e ti trovi spesso a lavorare sul PC di altre persone o in un -point. Avrai sempre sotto mano il tuo profilo, le tue impostazioni preferite e i tuoi bookmark. Tutto questo in pochi MB di spazio. Fantastico

Sistema: Win98/98SE/Me/2000/XP/Vista/7



  • Requisiti minimi:
  • Memoria: 18 MB
  • Pendrive USB

Entra nel forum per scaricare il programma o commentarlo

Share

Bolt: Browser per cellulari

Bolt è un java per cellulari, molto completo e veloce. Un ottima alternativa a Mini. ed anche se è disponibile soltanto in lingua inglese, si distingue proprio per la velocità di apertura delle pagine che visualizza sui cellulari proprio come se le vedeste (con le dovute proporzioni) da un browser web sul vostro computer portatile.
Indicato nei modelli touchscreen che vanno tanto per la maggiore in questo periodo, potete far scorrere le vostre pagine web col semplice sfioramento dello schermo.
Bolt è uno dei pochissimi browser per che supporta anche la visualizzazione degli script presenti nelle pagine web (ad esempio i banner di presenti su FPC vengono visualizzati con bolt mentre con opera mini no.)
Chi ha un telefonino o un palmare e di solito naviga anche con quello (specialmente se provvisto di WiFi) non può farsi mancare questo browser, gli sembrerà di navigare col proprio computer.


Per saperne di più e scaricare la versione più adatta al tuo cellulare accedi alla discussione sul sito

Share

[FIREFOX] Flash Game Maximizer 1.3.0 experimental, Ingrandire i giochi in flash

Flash Maximizer 1.3.0 experimental

Credo che per ogni giocatore di FPC sia indispensabile avere questa estensione, anche se sperimentale la uso da qualche anno senza problemi.

Istruzioni

Clicca sul link, una volta sul sito metti il segno di spunta su ” Let me install this experimental add-” e poi clicca su add to .
Riavvia il , apri un gioco, in basso a destra sulla barra di stato troverai una G in grigio, un click su di essa e si aprirà una finestrella con la selezioni degli elementi in flash che l’estensione ha localizzato nella pagina seleziona quello del gioco(per FPC è sempre il secondo in quanto il primo è l’orologio)

Controindicazioni

Nessuna, su qualche gioco potrebbe non funzionare.

Link

Share

MM3-ProxySwitch

MM3-ProxySwitch

Consente di gestire diverse configurazioni per la connessione ad e passare agevolmente dall’una all’altra.

Comodissimo

Puoi usarlo con:

Thunderbird
SeaMonkey
Nvu
Mozilla Suite

Molto più semplice da utilizzare di quanto sembri!

Utilizzo
* Con un clic di sull’icona MM3-ProxySwitchProxySwitch è possibile passare dalla connessione diretta ad internet ad una connessione tramite proxy.

La connessione utilizzata sarà riconoscibile dal simbolo:
o MM3 connessione diretta ad internet
o MM3-ProxySwitch connessione tramite proxy (se si sceglie di non visualizzare le icone ma di mostrarne solamente il testo, allora MM3-ProxySwitch verrà evidenziato).

Suggerimenti al passaggio del mouse

Verranno visualizzati il nome della configurazione utilizzata e quello della configurazione a cui si può passare.
Inomi indicano:
o diretta: connessione diretta a internet
o manuale: configurazione manuale del proxy
* È possibile selezionare una configurazione tramite proxy dal a tendina.
* È possibile modificare le configurazioni con il menu Modifica.

Editor della configurazione del proxy
È possibile utilizzare le seguenti parole chiave per la configurazione:

* http, ssl, ftp, gopher e socks
Inserire il proxy per ciascun protocollo utilizzato.
* all
Lo stesso proxy verrà utilizzato per tutti i protocolli.
* noProxy
Per i domini indicati non verrà utilizzato il proxy.
* url
Uno script utilizzato per la configurazione automatica.

Ciascuna configurazione ha un nome univoco ed è racchiusa tra segni di parentesi quadra [ ]
Il nome è visualizzato nel menu a tendina.
I segni di parentesi quadra [ e ] e ciascuna parola chiave devono trovarsi su una linea separata,
così come mostrato nell’esempio seguente.
Esempio
[MM3-WebAssistant
http=127.0.0.1:8080
ssl =127.0.0.1:8080
ftp =127.0.0.1:8080
noProxy=127.0.0.1:8080
]
[localProxy
all=192.168.0.1:8080
]
[provider
http=Proxy HTTP-Proxy del proprio provider
]
[script
url=URL di configurazione automatica del proxy
]

Homepage
When switching over the proxy configuration a other homepage can be displayed. To this you indicate the homepage at the respective proxy configuration with the keyword homepage.
Example
[MM3-WebAssistant
http=...

homepage=http://www.Proxy-Offline-.com
]

Eliminare la cache del browser
Prima dell’utilizzo del browser non in linea con MM3-WebAssistantWebAssistant – Proxy Offline Browser la cache deve essere eliminata. Impostando la parola chiave clear questa operazione viene effettuata automaticamente.
Esempio
[MM3-WebAssistant
http=...

clear=cache
]

Scorciatoie da tastiera
È possibile impostare delle scorciatoie da tastiera per selezionare le differenti configurazioni del proxy.
Tasti utilizzati:

* modificatori: alt, control, maiusc, accel, meta (solo per Macintosh)
Separare con la virgola per impostare più di un modificatore.
* chiave:
o sono utilizzabili solo i caratteri a-z e 0-9
o o codici speciali iniziando con VK_
Leggere: http://developer.mozilla.org/en/docs/XUL_T…board_Shortcuts (in inglese) per ulteriori informazioni

Nota
Riavviare l’applicazione dopo aver impostato le scorciatoie.
Se una scorciatoia non dovesse funzionare anche dopo il riavvio, potrebbe significare che è già utilizzata dal browser o da un’altra estensione.
Esempio
[MM3-WebAssistant
http=...

modifiers=alt,control
keycode=w
]

Premere insieme: <alt> <control> <w>
Verrà quindi utilizzata la configurazione MM3-WebAssistant.

Attivazione di una configurazione proxy
Quando una configurazione proxy viene selezionata è subito utilizzata come predefinita. Utilizzando la parola chiave direct viene utilizzata la configurazione selezionata, ma la connessione a internet è diretta.
Esempio
[MM3-WebAssistant
http=...

direct=yes
]

Nota
Ciò è molto utile per l’utilizzo delle automazione della configurazione proxy se non si necessita di un proxy per ogni indirizzo.

Configurazione automatica del proxy

Se il proprio computer utilizza reti diverse è possibile fare in modo che la configurazione del proxy sia determinata automaticamente. Esistono due modi:
Configurazione determinata dall’indirizzo IP

L’indirizzo IP utilizzato determina quale configurazione del proxy scegliere tra quelle già impostate.

I nomi delle varie configurazioni del proxy sono rappresentati dai vari indirizzi IP.
Per impostare un intervallo di indirizzi IP è sufficiente indicare la parte iniziale rilevante dell’indirizzo IP.

Optional the configuration with the name: default
This configuration is used, if nones of the given IPs are found.

You see the used syntax at the following example.
Esempio

* Configurations for the IP adresses:
o indirizzo IP: 192.168.0.1
o intervallo di indirizzi IP: da 10.0.0.0 a 10.255.255.255
* One configuration for all other IPs

inserire quanto segue nell’editor:
[192.168.0.1
http=...
]
[10.
http=...
]
[default
http=...
]
import=IP

La riga import=IP attiva la funzionalità di configurazione automatica e ad ogni riavvio di Firefox verrà selezionata la configurazione corrispondente all’indirizzo IP in uso.
Alternativa: dal menu di MM3-ProxySwitchProxySwitch selezionare il menu Importa IP
Nota
Se nella propria rete è disponibile più di uno tra gli indirizzi IP registrati per MM3-ProxySwitchProxySwitch, verrà utilizzato l’ultimo valore.

Importazione della configurazione del proxy da Internet Explorer
Attivando questa funzione ad ogni riavvio di Firefox verrà importata la configurazione attiva del proxy per Internet Explorer. È possibile utilizzare questa caratteristica se Internet Explorer viene configurato automaticamente a seconda della propria posizione nella rete e si desidera che anche Firefox si comporti nello stesso modo.

Questa configurazione prende il nome di Importa IE

Inserire quanto segue nell’editor:
import=IE

A questo punto ad ogni riavvio Firefox importerà la configurazione corrente del proxy da Internet Explorer.
Alternativa: è possibile importare la configurazione di Internet Explorer anche dal menu Importa IE di MM3-ProxySwitchProxySwitch.

Nota: Questa funzione è attivabile solamente nella versione per Windows di Firefox (versione 1.5 e superiore).
Switching automatically

Starting the Firefox it is checked whether an URL is available. Into dependence of this test the direct connection to the Internet or the proxy is used.
Syntax
testUrl=URL [direct|proxy|both] [name]

* URL
URL to be checked.
* Mode
o direct
Check is executed if you activate in the Firefox: Direct connection to the Internet.
o proxy
Check is only executed if a proxy configuration is activated.
o both
Check is always executed
If in the test the URL is available, the proxy configuration is used.
* name
Check is only executed if the proxy configuration is activated with this name.
If name is missing, the check is always executed.

Example
[MM3-WebAssistant
http=...

]
testUrl=http://127.0.0.1:8080 both MM3-WebAssistant

The availability of the MM3-WebAssistantWebAssistant – Proxy Offline Browser is checked here.
If this proxy has started, then this is used.

leggi la discussione e scarica il plugin

Share

Personalizzare Firefox e proteggere la vostra privacy

Ecco un paio di estensioni per modellare il vostro in base alle vostre esigenze. Nello specifico una riguarda esigenze pratiche, , comodità… L’altra invece la sicurezza della vostra per non lasciare traccia di quello che fate/navigate con il .


Personal

Permette di nascondere e sostituire i menu principali di Firefox.
Oltre a compattare i menu, vi permette di rimuovere le voci che non usate, o di aggiungere di nuove. Quindi il menu diventa completamente configurabile.

Le immagini parlano di più:

Ma è necessario provarlo per capiro cosa effettivamente è in grado di fare :)

Clicca qui per saperne di più, vedere più immagini, scaricarlo e discuterne


Stealther

Stealther è infatti un utilissimo addon per il browser di casa Mozilla che permette di navigare su senza lasciare tracce sul proprio PC. Non si tratta di un proxy o di qualche strano stratagemma per garantirsi l’anonimato: ciò che fa Stealther, quando attivato, è disabilitare temporaneamente

* Cronologia di navigazione
* Cookies
* Cronologia dei
* Cache su disco
* Form compilati
* Referrer Header
* Elenco dei tab chiusi di recente

in modo da non lasciare alcun segno del proprio passaggio. Ognuna delle voci può essere selezionata singolarmente, in maniera da garantire un maggiore o minore livello di privacy. Una volta installato l’addon, comparirà un pulsante sulla barra degli strumenti per lanciare Stealther, che può essere attivato/disattivato anche tramite una combinazione di tasti.

Insomma, se vuoi che nessuno sappia quali siti visiti con Firefox, questo è l’addon che fa per te.

Clicca qui per saperne di più, vedere più immagini, scaricarlo e discuterne

Share

Google Chrome

Il colosso di Mountain View pronto a sfidare Explorer e



SAN FRANCISCO – Arriva il di : il colosso di Mountain View presenta infatti . La conferma è arrivata dopo la diffusione di un fumetto (guarda) che spiega, abbastanza nel dettaglio, come sarà il che sfiderà Internet Explorer e Firefox. Nel giro di poche ore, la stessa Google ha confermato la notizia. «Lanceremo la versione beta di Chrome in oltre 100 Paesi – si legge nel blog ufficiale di Google - Crediamo che questo possa aiutare l’innovazione sul web. Tutti noi passiamo molto del nostro tempo dentro un browser. Facciamo ricerche, chattiamo, spediamo e-mail, facciamo acquisti, leggiamo notizie, ci teniamo in contatto con gli amici. Ma ci siamo resi conto che il web si è decisamente evoluto, passando da semplici pagine di testo ad applicazioni sempre più interattive che necessitano un ripensamento completo del concetto di browser».

CARATTERISTICHE – Ma come sarà Chrome? Quelli di Google promettono una più rapida e veloce navigazione su Internet, grazie al ‘doppio v8′, un nuovo strumento di lettura dei codici JavaScript. Il browser sarebbe inoltre “open source”, ovvero modificabile dalla comunità di sviluppatori. Le informazioni fornite da Chrome saranno organizzate in schede e ogni web avrà la propria finestra di lancio. Con il sistema ‘incognito’, i navigatori avranno a disposizione una finestra personale in cui sarà bloccato l’accesso da parte di esterni a tutto ciò che è registrato, incluso l’elenco dei siti preferiti dall’utente. Insomma, sarà possibile navigare senza lasciare tracce.

RIVALI – La scelta di prendere parte alla battaglia dei browser appare rischiosa per Google, che si mette in competizione diretta con Microsoft e il suo Internet Explorer. Sebbene da lungo tempo circolassero indiscrezioni su un possibile browser targato Google, la società fino ad ora aveva preferito concentrarsi sulle applicazioni Web, cercando di competere con Microsoft solo in modo indiretto.

Fonte: Corriere Della Sera

Insomma un nuovo debutto in casa Google che non mancherà di creare discussioni e perchè no polemiche. E’ l’inizio dell’era del grande fratello?

Se vuoi approfondire insieme a noi la discussione sul nuovo browser di casa Google, clicca qui, se invece vuoi informazioni tecniche e scaricare l’ultima versione di Google Chrome clicca qui.

Share

Opera 9,51

è un web prodotto da , disponibile per i sistemi operativi Windows, Macintosh, Linux e molti altri. è il quarto browser più utilizzato dopo Explorer, Mozilla e Apple Safari. Tra i suoi contendenti, è stato il browser che ha mantenuto più a lungo una politica di vendita. In alternativa all’acquisto della licenza era possibile utilizzarlo gratuitamente, a patto di avere un banner pubblicitario nella finestra del . Il 30 agosto 2005 la Software, per festeggiare il decennale del suo browser, ha regalato i seriali di tutte le piattaforme supportate, ma solo a partire dal 20 settembre 2005, con la versione 8.50, è diventato un software completamente gratuito grazie alla rimozione del banner.

Opera è nato da un progetto di ricerca della compagnia telefonica norvegese Telenor e si è separato da essa con la nascita, nel 1995, della societa Opera Software dedicata esclusivamente al suo sviluppo.

Caratteristiche
La caratteristica più nota di Opera è l’elevata velocità di composizione delle pagine web, nonchè le ridotte richieste di risorse. Anche le dimensioni del programma sono minime, il programma di installazione dellA VERSIONE 9.51 è inferiore ai 9.0 MB.

Tra le sue caratteristiche principali è possibile ricordare i filtri per bloccare le finestre pop-up, un client NNRP per Usenet e uno per le e-mail completo di filtri anti-spam. Come Firefox, ma diversamente da Internet Explorer, permette la navigazione di più siti con l’apertura di un’unica istanza del programma (il cosiddetto tabbed browsing). Memorizza (se richiesto dall’utente) le finestre aperte al momento della chiusura del programma, ripresentandole alla successiva esecuzione. Supporta connessioni sicure tramite il protocollo SSL (in versione 2 e 3). Riesce a interfacciarsi ai plug-in di Netscape per estendere le proprie funzioni e include il supporto per Java e per la navigazione di siti FTP.
A partire dalla versione 7 utilizza il motore di rendering Presto, che ha rimpiazzato il vecchio Elektra.
Dalla versione 7.50 è dotato di un lettore di feed RSS e di un client per IRC. L’ultima versione stabile rilasciata è la 9.25.
Opera è disponibile in 30 lingue differenti, tra cui l’italiano (con i segnalibri localizzati per ogni lingua dalla versione 7.54) e supporta molti sistemi operativi, tra cui Windows, Linux, Macintosh, QNX, OS/2, FreeBSD, Solaris e Symbian. L’interfaccia nei vari sistemi operativi è identica, in questo modo l’utente potrà trovare le stesse opzioni su qualunque piattaforma.

Opera 9.5

Oslo – A meno di 48 ore di distanza dal rilascio della prima release candidate del browser, Opera Software ha pubblicato la versione finale di Opera 9.5, nuova major release del famoso software norvegese.

Rispetto all’ultima versione del browser, la 9.2, Opera 9.5 migliora le performance e la compatibilità con i siti web e l’integrazione con le interfacce grafiche di Mac e Linux. L’incremento delle prestazioni lo si deve soprattutto al nuovo motore javascript – che Opera dichiara due volte più veloce del precedente – e ad una più oculata gestione della memoria, mentre la migliorata compatibilità è merito di un più completo supporto agli attributi 4/5 e alle specifiche CSS, ECMAscript e DOM. Il nuovo browser migliora inoltre la gestione dei plug-in di terze parti, e si accompagna al primo software development kit per la creazione di widget multipiattaforma.

Opera 9.5 implementa quasi integralmente lo standard Scalable Vector Graphics (SVG), supporta la specifica di sicurezza Extended Validation Certificates, supporta parzialmente le specifiche Animated Portable Network Graphics (APNG) e MathML, ed è compatibile con tutte le principali tecnologie per l’accessibilità: Apple VoiceOver, Windows-Eyes, Jaws e ARIA.
Venendo alle caratteristiche visibili all’utente finale, la nuova release del browser introduce la funzionalità Quick Find che permette di ritrovare velocemente le pagine web già visitate e di cercare del testo all’interno della cronologia: quest’ultima, oltre a titolo e indirizzo, archivia ora anche il contenuto delle pagine web.

Il nuovo Opera fornisce anche la possibilità di sincronizzare, via Internet, gli indirizzi dei segnalibri e quelli associati alla funzione Speed Dial: la sincronizzazione funziona sia tra due PC, sia tra un PC e un telefono dotato di Opera Mini.

Opera 9.5 include inoltre un sistema di protezione da phising e malware chiamato Fraud Protection che funziona in modo analogo a quello integrato nell’imminente Firefox 3. Se attivo, il filtro blocca automaticamente tutte le pagine considerate non sicure, e per farlo si appoggia alle tecnologie e alle black list di Haute Secure, Netcraft e PhishTank.

Opera Software ha rinnovato sia i client email e BitTorrent integrati in Opera sia l’interfaccia grafica del proprio browser, definita dall’azienda “più chiara e moderna” ed ora corredata di nuove skin.

Agli sviluppatori web Opera 9.5 porta invece in dono Dragonfly, un nuovo e potente strumento di debugging che, similmente all’estensione Firebug di Firefox, consente di analizzare il codice javascript, ispezionare CSS e DOM, e testare il codice passo-passo.

Nota: Al momento dell’uscita di questo magazine, l’ultima versione disponibile al è la 9.51

Sito Ufficiale: http://www.opera.com/


Partecipa alla discussione sul forum e scarica il software aggiornato all’ultima versione disponibile

Share