Traduzioni Italiane per Mod Invision3

In questo topic troverete le Traduzioni in Italiano di alcune parti di .

Potete liberamente i file e caricarli sulla vostra board, se li pubblicate su altri siti vi chiediamo solo la cortesia di Citare Free Play Club come fonte del file.

Sarà gradito qualsiasi consiglio o segnalazione su eventuali errori di traduzione sia di frasi che di termini che verranno così corretti man mano e messi di nuovo in condivisione.

Stiamo comunque lavorando per tradurre altre parti della board e presto l’elenco dei file sarà più lungo.

Per il momento troverete la traduzione delle seguenti parti:

Traduzione dell’arcade Lato Pubblico (realizzata da Wireless Mind)
ibProArcade Lite 1.0.0 RC2

Traduzione Del Traker Lato Pubblico (realizzata da Napolentone)
IP.Tracker 1.3.4

Traduzione Della Shoutbox: Completa lato Admin pubblico e Pubblico (realizzata da Napolentone e Wireless Mind)
IP.Shoutbox 1.1.3

Traduzione del Sudoku Lato Pubblico (realizzata da Napolentone)
Sudoku v1.3

…e non finisce qui. seguite il topic e se volete fate pure le vostre richieste che cercheremo di accontentare

Share

Wirelesskeyview, cattura le password delle reti wireless

WirelessKeyView

WirelessKeyView è un piccolo software portatile che serve a recuperare le password delle reti wireless del vostro computer, in modo che magari, formattando o cambiando computer queste possono essere recuperate anche se non le ricordate più.
Il software in pratica, prova tutte le pass che ha memorizzato sulle reti wireless esistenti cercando quella giusta e quindi non fallirà a trovare quella giusta.

Va da se che pur essendo stato creato come utility perfettamente lecita, questo software potrebbe essere usato impropriamente per usi non consentiti, infatti pensate se qualche estraneo (magari il vostro vicino) inserisse una sua chiave usb nel vostro pc, eseguendo il avrebbe immediatamente copiato la vostra password di rete e potrebbe accedervi tranquillamente, quindi state attenti quando lasciate il computer incustodito o lo fate provare a qualche estraneo perchè esistono, oltre a questo che copia le password delle reti wireless,


anche altri programmi che copiano in pochi istanti tutte le password contenute nel vostro pc.


Il software è disponibile sul sito del produttore anche in versione per x64
Nota: Per aggiungere il linguaggio Italiano basta il file, scompattarlo ed aggiungerlo nella dove avete scompattato il software, riavviatelo ed esso sarà in Italiano.


Entra nel forum per leggere o commentare

Share

Guida ad ImagesHack, funzionamento e servizi

Guida ad

ImageShack è uno dei più popolari e pratici servizi di hostingi gratuito del web. Questo servizio offre la possibilità di caricare file con estensione jpg, jpeg, png, gif, bmp, tif, tiff e per una massima di 1.5 MegaBytes senza limiti di numero. Per questo motivo, si rivela il servizio ideale per caricare e file flash velocemente senza doversi necessariamente registrare.

Entra qui per saperne di più

Share

Piccola guida ai feed RSS

Ecco una piccola ma esauriente guida su una tecnologia relativamente nuova che consente di sapere quali sono le modifiche effettuate ad un sito web senza dover andare a confrontarlo pagina per pagina con la versione precedente.

La guida spiega come usufruire di tale tecnologia con tutti i più moderni e client di posta e spiega anche in che modo Free Play Club sfrutta questa tecnologia.


http://www.freeplayclub.org/index.php?showtopic=9044

Share

Cancellare la cache del browser

la cache del

Una cache troppo piena può rallentare il browser, e perfino bloccarlo. Per questo motivo è importante cancellare periodicamente il contenuto della cache.
A volte poi è richiesta la cancellazione della cache per eliminare fastidiosi errori che si vengono a creare su alcuni siti

* 5.x per Windows
* 6.x per Windows
* Firefox 1.x per Windows o Mac
* Mozilla Firefox 2.x e 3.x per Windows
* 7.x per Windows
* Mozilla 1.7 per Windows o Mac

Se usi un browser o una versione differenti da quelli elencati sopra, consulta il file di “Aiuto” del browser per trovare le istruzioni sullo svuotamento della cache.

Internet Explorer 5.x per Windows
1. Nel menu “”, seleziona “ Internet”. Si apre la finestra di dialogo “ Internet”.
2. Individua la sezione “File temporanei Internet” e clicca sul pulsante “Elimina file”.
3. Clicca su “OK” quando ti viene chiesto.
4. Individua la sezione “Cronologia” e clicca sul pulsante “Cancella cronologia”.
5. Clicca su “OK” quando ti viene chiesto.
6. Clicca sul pulsante “OK” in basso nella finestra Opzioni Internet.
7. Chiudi Internet Explorer e poi riavvialo.

Internet Explorer 6.x per Windows
1. Nel menu “Strumenti”, seleziona “Opzioni Internet”. Si apre la finestra di dialogo “Opzioni Internet”.
2. Dovrebbe già essere aperta la scheda “Generale”, la prima a sinistra in alto nella finestra; in caso contrario, seleziona questa scheda.
3. Individua la sezione “File temporanei Internet” e clicca sul pulsante “Elimina file” in questa sezione. Si apre la finestra di dialogo “Elimina file”.
4. In questa finestra, clicca direttamente su “OK” oppure, se vuoi fare anche questo, seleziona prima la casella accanto a “Elimina tutto il contenuto non in linea” e poi clicca su “OK”. Può essere necessaria una breve attesa per il completamento di questa operazione. La finestra “Elimina file” si chiude e torna la finestra “Opzioni Internet”.
5. Individua la sezione “Cronologia” e clicca sul pulsante “Cancella cronologia” in questa sezione. Viene visualizzato un messaggio che chiede conferma (“Eliminare … dalla Cronologia?”). Clicca su “Sì”. La finestra del messaggio si chiude e torna la finestra “Opzioni Internet”.
6. Clicca sul pulsante “OK” in basso nella finestra “Opzioni Internet”.
7. Chiudi Internet Explorer e poi riavvialo.

Mozilla Firefox 1.x per Windows o Mac
1. Windows: Nel menu “Tools (Strumenti)”, seleziona “Options (Opzioni)”. Si apre la finestra di dialogo “Options [Opzioni]”.
Mac: Nel menu “Firefox” (il primo in alto a sinistra), scegli “Preferences (Preferenze)”. Si apre la finestra delle preferenze.
2. Clicca sull’icona “Privacy” (il lucchetto) che si trova a sinistra.
3. Clicca sul pulsante “Clear (Cancella)” a destra di “Cache”.
4. Clicca sul pulsante “OK” in basso nella finestra.
5. Chiudi Firefox e poi riavvialo.

Mozilla Firefox 2.x e 3.x per Windows
1. Windows: Nel menu “Tools (Strumenti)”, seleziona “Options (Opzioni)”. Si apre la finestra di dialogo “Options [Opzioni]”.
Mac: Nel menu “Firefox” (il primo in alto a sinistra), scegli “Preferences (Preferenze)”. Si apre la finestra delle preferenze.
2. Clicca sull’icona “Privacy” (il lucchetto) che si trova a sinistra.
3. A fianco a “chiedi prima di eliminare i dati personali” cliccare sul pulsante “Svuota adesso…”
4. Nella nuova finstra che si apre seleziona “cache” (e anche altre voci se si vogliono cancellare)
5. Cliccare su “Elimina dati personali adesso”.
6. Si chiude la finestra. Quindi cliccare su “Ok” in quella precedente rimasta aperta.
7. Chiudi Firefox e riavvialo.

Netscape 7.x per Windows
1. Nel menu “Edit (Modifica)”, seleziona “Preferences (Preferenze)”. Si apre la finestra “Preferences (Preferenze)”.
2. Sulla sinistra trovi un elenco di opzioni. Clicca sul segno “?” accanto ad “Advanced (Avanzate)”. Il segno “?” diventa “?” ed espande il menu “Advanced (Avanzate)”.
3. Nel menu “Advanced (Avanzate)” espanso, clicca su “Cache”.
4. Clicca sul pulsante “Clear Cache (Cancella cache)”. Può essere necessaria una breve attesa per il completamento di questa operazione.
5. Clicca sul pulsante “OK” in basso nella finestra “Preferences (Preferenze)”.
6. Chiudi Netscape e poi riavvialo.

Mozilla 1.7 per Windows o Mac
1. Windows: Nel menu “Edit (Modifica)”, seleziona “Preferences (Preferenze)”. Si apre la finestra “Preferences (Preferenze]”.
Mac: Nel menu “Edit (Modifica)”, seleziona “Preferences (Preferenze)”. Si apre la finestra “Preferences (Preferenze)”.
2. Sulla sinistra trovi un elenco di opzioni. Clicca sul segno “?” accanto a “Navigator”. Il segno ? diventa ? ed espande il menu “Navigator”.
3. Nel menu “Navigator” espanso, clicca su “History (Cronologia)”.
4. Clicca sul pulsante “Clear History (Cancella cronologia)”. Può essere necessaria una breve attesa per il completamento di questa operazione.
5. Clicca sul pulsante “OK” in basso nella finestra “Preferences (Preferenze)”.
6. Chiudi Mozilla e poi riavvialo.

Commenta e leggi l’articolo originale sul forum FreePlayClub

Share

Google Chrome

Il colosso di Mountain View pronto a sfidare e



SAN FRANCISCO – Arriva il di : il colosso di Mountain View presenta infatti . La conferma è arrivata dopo la diffusione di un fumetto (guarda) che spiega, abbastanza nel dettaglio, come sarà il software che sfiderà e Firefox. Nel giro di poche ore, la stessa Google ha confermato la notizia. «Lanceremo la versione beta di Chrome in oltre 100 Paesi – si legge nel blog ufficiale di Google - Crediamo che questo possa aiutare l’innovazione sul web. Tutti noi passiamo molto del nostro tempo dentro un browser. Facciamo ricerche, chattiamo, spediamo e-mail, facciamo acquisti, leggiamo notizie, ci teniamo in contatto con gli amici. Ma ci siamo resi conto che il web si è decisamente evoluto, passando da semplici pagine di testo ad applicazioni sempre più interattive che necessitano un ripensamento completo del concetto di browser».

CARATTERISTICHE – Ma come sarà Chrome? Quelli di Google promettono una più rapida e veloce navigazione su Internet, grazie al ‘doppio v8′, un nuovo strumento di lettura dei codici JavaScript. Il browser sarebbe inoltre “open source”, ovvero modificabile dalla comunità di sviluppatori. Le informazioni fornite da Chrome saranno organizzate in schede e ogni web avrà la propria finestra di lancio. Con il ‘incognito’, i navigatori avranno a disposizione una finestra personale in cui sarà bloccato l’accesso da parte di esterni a tutto ciò che è registrato, incluso l’elenco dei siti preferiti dall’utente. Insomma, sarà possibile navigare senza lasciare tracce.

RIVALI – La scelta di prendere parte alla battaglia dei browser appare rischiosa per Google, che si mette in competizione diretta con Microsoft e il suo Internet Explorer. Sebbene da lungo tempo circolassero indiscrezioni su un possibile browser targato Google, la società fino ad ora aveva preferito concentrarsi sulle applicazioni Web, cercando di competere con Microsoft solo in modo indiretto.

Fonte: Corriere Della Sera

Insomma un nuovo debutto in casa Google che non mancherà di creare discussioni e perchè no polemiche. E’ l’inizio dell’era del grande fratello?

Se vuoi approfondire insieme a noi la discussione sul nuovo browser di casa Google, clicca qui, se invece vuoi informazioni tecniche e l’ultima versione di Google Chrome clicca qui.

Share

Scaricare video Youtube senza programmi

Per un da non è necessario usare un di terze parti.
Basta fare le seguenti :
Ammettiamo di voler scaricare un video e che il video abbia il seguente link:
http://www.youtube.com/watch?v=g0qkBfWn-hs

modifichiamolo nel seguente modo

http://www.youtube.com/v/g0qkBfWn-hs


il link verrà modificato in uno più lungo tipo questo:

http://www.youtube.com//l.?video_id=g0qkBfWn-hs….


modifichiamolo in questo modo, mettendo get_video al posto di swf/l.swf:

http://www.youtube.com/get_video?video_id=g0qkBfWn-hs&rel=1&eurl=&iurl=http%3A//s3.ytimg.com/
vi/g0qkBfWn-hs/default.jpg&t=OEgsToPDskL8q021HGYxqplf0s_W-e05&feature=related


(ricordo di copiare questo url tutto attaccato senza andare a capo come lo vedete qui per problemi di impaginazione )

Ecco fatto, dopo aver premuto invio verrà effettuato il download del filmato in formato .flv
il file scaricato si chiamerà get_video, aggiungete voi l’estensione .flv oppure potete aprilo direttamente con il software che usate per aprire i file flv.

Clicca qui per commentare

Share

Trucchi per Firefox 3

Ecco qualche piccolo tweak, tip o trick o quello che vi pare per 3.
Visto che inizia ad essere usato ovviamente più delle beta, meglio iniziare a conoscere qualche piccola chicca.

Innanzitutto il bottone back della barra, quello rotondo forse è un po’ eccessivo. Ma averlo “tradizionale” non è necessario per forza mettere mano ai CSS o installare un altro tema… basta un clic col tasto destro del mouse sulla bara, scegleire personalizza e in basso, nella nuova finestra che si è aperta, selezionare “Usa icone piccole”

il numero di della Smart Location Bar:
digitate about:config nella barra degli indirizzi e cliccate Invio
(promettete di stare attenti!)
nel di ricerca digitate .urlbar.maxRichResults per andare a questa preferenza
doppio clic sul parametro e modificate il numero di suggerimenti che volete siano mostrati

gli URL scorretti dall’elenco dei suggerimenti.
Poiché la Smart Location Bar di Firefox 3 ricorda tutti gli indirizzi, anche le pagine inesistenti, parked domains, etc… possiamo escludere questi indirizzi dalla lista dei suggerimenti in questo modo: posizioniamo il mouse su uno dei links e clicchiamo il tasti Delete (Win) e Shift+Delete (Mac). Questo funziona anche per i campi di form e moduli compilati, ad esempio, con uno username o password errate.

Chiudere automaticamente il download manager quando un download è completo.
Digitate about:config nella barra degli indirizzi e cliccate Invio
(promettete di stare attenti!)
nel Filtro di ricerca browser.download.manager.closeWhenDone per andare a questa preferenza
doppio clic sul parametro per modificare il valore da falso a vero.

Inserire il cursore nell’esatto punto di click nella barra degli indirizzi.
Sicuramente avrete notato che in Firefox 3 quando facciamo click nella barra degli URL, viene selezionato l’intero indirizzo e dunque è impossibile posizionare al primo colpo il cursore nel punto esatto che ci occorre modificare (come nella versione precedente). Anche questa opzione può essere ripristinata con la seguente procedura:
digitate about:config nella barra degli indirizzi e cliccate Invio (promettete di stare attenti!)
nel Filtro di ricerca browser.urlbar.clickSelectsAll per andare a questa preferenza doppio clic sul parametro per modificare il valore da vero a falso.

Saluto di Firefox
Probabilmente già tutti conscete wheelchair.gif il famoso Easter egg about:. Ma Firefox 3 ne ha anche un altro nuovo: un robot in homepage.
scrivi about:robots nella barra degli indirizzi e…
le frasi sono state ispirate da I, Robot, Blade Runner, Battlestar Galactica, Futurama. …
Ovviamente cliccate anche il tasto “prova”…

Spellchecking
Funzionava già con Firefox 2.
In about:config, imposta il valore di layout.spellcheckDefault uguale a 2 per abilitare lo spell-checking anche nei campi a singola linea così come già funziona nelle textarea.


leggi la guida e commentala sul forum

Share

Integrare il SP1 di Vista

Occorrente
Microsoft, per chissà quale ragione, non ha offerto alcun sistema per integrare il sp1 di all’interno del cd o dvd d’installazione, col conseguente risultato che in caso di formattazione bisogna spendere, oltre al tempo d’installazione di , anche l’ora necessaria per installare il service pack (sul mio pc tanto ci mette).
Per ovviare a questo problema è uscito di recente un , chiamato Vista Upgrade Integrator, che consente l’aggiunta linguaggi, drivers, e service packs al cd o dvd d’installazione di windows.
Questo programma si basa sul . 3.5.
L’occorrente, pertanto è:

  • Il Cd o DVD d’installazione originale di vista
  • Un sistema attivo e funzionante. Dato che la procedura sarà lunga e complessa è consigliabile avere due hard disk separati (non due partizioni sullo stesso disco) per velocizzare le operazioni.
  • Il .Net Framework 3.5
  • Vista Update Integrator
  • Il SP1 di Vista
  • Driver, aggiornamenti e linguaggi aggiuntivi.

Esecuzioni delle operazioni Dopo aver installato il .NET Framework 3.5 e Vista Update Integrator, avviare il programma.
Cliccare sulla rotellina in alto e destra e scegliere la voce Options per indicare che la di lavoro dev’essere sul secondo hard disk (di default si trova nella partizione di sistema – c:vui). Se non si ha un secondo hard disk, saltare questa operazione.
Cliccare su Home e successivamente su Browse: verrà aperta una finestra che chiederà l’immagine contenente il sistema operativo (install.wim). Tipicamente questa si trova nella cartella Sources del disco.

Dato che il disco è di sola lettura, il programma dovrà copiarne l’intero contenuto sul disco rigido: indicare dove salvare i dati.
Il programma scansionerà il file install.wim alla ricerca delle versioni di Vista presenti e chiederà quale : indicarla.

Andare nella scheda Updates, cliccare sul pulsante Add Service Pack ed indicare dove si trova il service pack: il programma scansionerà l’eseguibile ed aggiungerà alla lista gli aggiornamenti presenti nel file (il SP 1 contiene 4 aggiornamenti da installare prima del pacco ed il pacco stesso).
Attenzione: se gli aggiornamenti sono già presenti nell’immagine scelta il programma non li mostrerà nella lista.

Andare nella scheda Apply: qui si deve decidere se si desidera patchare l’immagine esistente o se si desidera creare una nuova immagine a partire dai files esistenti.

Nel primo caso i files verrano sostituiti per tutte le versioni, ciò potrebbe causare l’instabilità di alcune versioni del sistema.
Se si desidera creare una nuova immagine, sarà necessario specificare quali includere.
Attenzione: se si sceglie di creare una nuova immagine ma si desidera installare il sp1 su più versioni, sarà necessario ripetere l’operazione per tutte le versioni del sistema.
Adesso bisogna cliccare su Start per dare inizio al lavoro: posso dire che su un intel centrino due duo da 1.66 ghz con un singolo hard disk l’installazione del solo service pack richiede più di due ore e mezza, mentre su un athlon xp 2200+ con due hard disk ho ottenuto una copia del DVD originale con dentro tutte le versioni di cui solo 1 aggiornata in 3 ore e 16 min.
Se si ottiene una schermata blu che indica che c’è stato un errore nel file NTFS.sys, è necessario effettuare il checkdisk (lo scandisk) sui dischi interessati.

Una volta terminata l’operazione si può usare il file corrente per aggiornare altre versioni del sistema oppure si può decidere di creare un file masterizzabile. In questo caso andare nella tabella Create ISO, indicare l’etichetta che il disco dovrà avere e cliccare su Create Iso.

Fonte

Partecipa alla discussione sul forum

Share

Salvare l’attivazione di Vista

Salvare l’attivazione di

Questa guida non vuole essere un modo per copiarsi attivazioni di Vista ma solo un modo per tenersela al sicuro.
E magari qualcuno già saprà che la cosa era possibile già con XP, almeno fino al service 2 salvando su pendrive o dove volete, il file wpa.dbl.

Su Vista è molto simile:
Intanto dovete attivare, se non lo è già, la visualizzazione dei file nascosti poi salvate il file TOKENS.DAT che si trova in

C:/Windows/ServiceProfiles/NetworkService/AppData/Roaming//SoftwareLicensing/tokens.dat

In caso di problemi nelle registrazioni o dopo qualche re-installazione, copiare il file nella sua destinazione originale.

Clicca qui per leggere le risposte o intervenire in questa discussione sul forum

Share