Opera 9,51

è un web prodotto da Opera , disponibile per i sistemi operativi Windows, Macintosh, Linux e molti altri. è il quarto più utilizzato dopo Internet Explorer, Mozilla Firefox e Apple Safari. Tra i suoi contendenti, Opera è stato il che ha mantenuto più a lungo una politica di vendita. In alternativa all’acquisto della licenza era possibile utilizzarlo gratuitamente, a patto di avere un banner pubblicitario nella finestra del programma. Il 30 agosto 2005 la Opera Software, per festeggiare il decennale del suo , ha regalato i seriali di tutte le piattaforme supportate, ma solo a partire dal 20 settembre 2005, con la versione 8.50, Opera è diventato un software completamente gratuito grazie alla rimozione del banner.

Opera è nato da un progetto di ricerca della compagnia telefonica norvegese Telenor e si è separato da essa con la nascita, nel 1995, della societa Opera Software dedicata esclusivamente al suo sviluppo.

Caratteristiche
La caratteristica più nota di Opera è l’elevata velocità di composizione delle pagine web, nonchè le ridotte richieste di risorse. Anche le dimensioni del programma sono minime, il programma di installazione dellA VERSIONE 9.51 è inferiore ai 9.0 MB.

Tra le sue caratteristiche principali è possibile ricordare i filtri per bloccare le finestre pop-up, un client NNRP per Usenet e uno per le e-mail completo di filtri anti-spam. Come Firefox, ma diversamente da Internet Explorer, permette la navigazione di più siti con l’apertura di un’unica istanza del programma (il cosiddetto tabbed browsing). Memorizza (se richiesto dall’utente) le finestre aperte al momento della chiusura del programma, ripresentandole alla successiva esecuzione. Supporta connessioni sicure tramite il protocollo SSL (in versione 2 e 3). Riesce a interfacciarsi ai plug-in di Netscape per estendere le proprie funzioni e include il supporto per Java e per la navigazione di siti FTP.
A partire dalla versione 7 utilizza il motore di rendering Presto, che ha rimpiazzato il vecchio Elektra.
Dalla versione 7.50 è dotato di un lettore di feed RSS e di un client per IRC. L’ultima versione stabile rilasciata è la 9.25.
Opera è disponibile in 30 lingue differenti, tra cui l’italiano (con i segnalibri localizzati per ogni lingua dalla versione 7.54) e supporta molti sistemi operativi, tra cui Windows, Linux, Macintosh, QNX, OS/2, FreeBSD, Solaris e Symbian. L’interfaccia nei vari sistemi operativi è identica, in questo modo l’utente potrà trovare le stesse opzioni su qualunque piattaforma.

Opera 9.5

Oslo – A meno di 48 ore di distanza dal rilascio della prima release candidate del browser, Opera Software ha pubblicato la versione finale di Opera 9.5, nuova major release del famoso software norvegese.

Rispetto all’ultima versione del browser, la 9.2, Opera 9.5 migliora le performance e la compatibilità con i siti web e l’integrazione con le interfacce grafiche di Mac e Linux. L’incremento delle prestazioni lo si deve soprattutto al nuovo motore javascript – che Opera dichiara due volte più veloce del precedente – e ad una più oculata gestione della memoria, mentre la migliorata compatibilità è merito di un più completo supporto agli attributi HTML 4/5 e alle specifiche CSS, ECMAscript e DOM. Il nuovo browser migliora inoltre la gestione dei plug-in di terze parti, e si accompagna al primo software development kit per la creazione di widget multipiattaforma.

Opera 9.5 implementa quasi integralmente lo standard Scalable Vector Graphics (SVG), supporta la specifica di sicurezza Extended Validation Certificates, supporta parzialmente le specifiche Animated Portable Network Graphics (APNG) e MathML, ed è compatibile con tutte le principali tecnologie per l’accessibilità: Apple VoiceOver, Windows-Eyes, Jaws e ARIA.
Venendo alle caratteristiche visibili all’utente finale, la nuova release del browser introduce la funzionalità Quick Find che permette di ritrovare velocemente le pagine web già visitate e di cercare del testo all’interno della cronologia: quest’ultima, oltre a titolo e indirizzo, archivia ora anche il contenuto delle pagine web.

Il nuovo Opera fornisce anche la possibilità di sincronizzare, via Internet, gli indirizzi dei segnalibri e quelli associati alla funzione Speed Dial: la sincronizzazione funziona sia tra due PC, sia tra un PC e un telefono cellulare dotato di Opera Mini.

Opera 9.5 include inoltre un sistema di protezione da phising e malware chiamato Fraud Protection che funziona in modo analogo a quello integrato nell’imminente Firefox 3. Se attivo, il filtro blocca automaticamente tutte le pagine considerate non sicure, e per farlo si appoggia alle tecnologie e alle black list di Haute Secure, Netcraft e PhishTank.

Opera Software ha rinnovato sia i client email e BitTorrent integrati in Opera sia l’interfaccia grafica del proprio browser, definita dall’azienda “più chiara e moderna” ed ora corredata di nuove skin.

Agli sviluppatori web Opera 9.5 porta invece in dono Dragonfly, un nuovo e potente strumento di debugging che, similmente all’estensione Firebug di Firefox, consente di analizzare il codice javascript, ispezionare CSS e DOM, e testare il codice passo-passo.

Nota: Al momento dell’uscita di questo magazine, l’ultima versione disponibile al download è la 9.51

Sito Ufficiale: http://www.opera.com/


Partecipa alla discussione sul forum e scarica il software aggiornato all’ultima versione disponibile

Share

Comments are closed.