FPC Magazine Settembre 2008: Bentornati a tutti

Archiviate le estive eccoci di nuovo a vcoi con un nuovo numero del pieno di scoppiettanti novità.

Cominciamo dal sito, che abbiamo cercato di snellire accorpando delle sezioni e dandogli una nuova disposizione più immediata e leggibile, per poi passare alla novità vera è propria e cioè che ques’anno i concorsi a premi saranno due. Ad affiancare il già collaudato successo del CalcioClub dove bisogna indovinare i risultati di calcio del di serie A, ci sarà il LottoClub dove bisognerà indovinare i numeri del superenalotto del sabato.
Entrambi i concorsi sono già partiti il 30 Agosto ma essendo fermo il campionato dopo la prima giornata ed essendo stato realizzato un solo due al , siete ancora tutti in tempo per partecipare senza rimanere indietro col punteggio e quindi avete tutti la stessa possibilità di aggiudicarvi la ricarica telefonica messa in palio per i due vincitori dei 2 concorsi. Per i regolamenti completi vi rimandiamo alla sezione CalcioClub e LottoClub e vi aspettiamo più numerosi che mai.

Questo mese, nonostante il periodo delle ferie, non mancano le novità ed in questo magazine, come nostro solito ve ne proponiamo solo una piccola parte scelta dal nostro staff:
Tre di cui due con traduzione Italiana a cura di componenti del nostro staff, diverse ricette di cucina tra le quali spicca la splendida realizzata per noi dal nostro Blue Raptor (buonissima se ce ne avesse mandato un pezzetto ) e poi ancora software gratuiti, e consigli di medicina.
Il tutto per rendere sempre più interessante il sito ed allargare la nostra community il più possibile. Provate anche voi a partecipare alle discussioni e ai giochi sul sito, vi aspettiamo sempre più numerosi.

Share

Real Railway: Simulatori ferroviari

Real Railway

I simulatori di Real Railway.com sono simulatori ferroviari con paesaggi reali che scorrono in base alla velocità con cui guiderete il vostro treno.
L’importante è fermarsi in tempo ed in orario sulle (sarete avvertiti da una voce quando sarete in prossimità della stazione) e vi assicuro che la cosa non è per niente facile. i sono disponibili sia al online direttamente in sul sito dedicato, sia ( ma non tutte) in download e poi potrete giocarci anche senza connessione attiva.

Line è stato il primo gioco ad essere sviluppato e quindi vedrete che le immagini che scorrono sono in bianco e nero (per risparmiare spazio ed i comandi del locomotore ridotti all’osso.

Ikeburo Line Simulator è il più grande in termini di download e quindi anche di lunghezza della tratta ferroviaria, ci sono più controlli e più opzioni selezionabili ed i rumori di ambiente sono più curati.

In tutto sono 5 tratte reali giapponesi le altre tre non meno interessanti e belle delle due fin qui presentate, sono:

Enoshima Line Simulator

Di quest’ultimo gioco è disponibile il download e lo scoreranking direttamente dalla pagina del sito
Da segnalare inoltre che sempre sul sito RealRailway.com sono disponibili vari filmati di tratte ferroviarie e foto aggiornate degli ultimi treni jappo.

Tutti i giochi proposti in download sono senza installazione, basta scompattare ed eseguire l’exe, naturalmente i giochi in download rispetto a quelli online si possono in fullscreen e quindi la simulazione è migliore. Unica pecca è che sono in jappo, ma fortunatamente, sia perchè i comandi sono semplici, sia perchè alcune scritte sono in inglese (es. Strat) non avrete difficoltà a giocarli
Naturalmente i giochi da scaricare sono tutti in versione Windows, ma per chi usa un altro sitema operativo puo tranquillamente giocare a tutti i giochi in modalità online.

Clicca qui per vedere la discussione e scaricare il gioco

Share

3D STARSTRIKE

3D



Un bel clone di Star Wars – completare tutti e 4 i compiti

Si tratta di un remake del famoso 3D Starstrike che spoopolò sul Sinclair ZX Spectrum nel 1987.

Fase 1:
L’obiettivo per la prima fase è quello di sopravvivere! Più navi nemiche ti attaccano mentre sei alla testa delle truppe spaziali verso la mote nera difenderti non è sufficiente per passare al livello successivo comunque avete armi al potenti che vi aiuteranno nell’impresa di tenere a bada ed abbattere quanti più nemici è possibile. Ma non essere troppo ansioso ed usa il tuo laser con parsimonia altrimenti si surriscalderà e sarai senza difesa!

Fase 2:
Sei sopra la superfice della morte nera devi scegliere delle armi al plasma che saranno quelle per combattere e devi neutralizzare i cannoni dell’avversario. In livelli più alti i cannoni sono anche montati in cima a torri aggiungendo ancora un altro ostacolo da evitare.

Fase 3:
Ora sei in dirittura d’arrivo! Infilati a capofitto nella trincea e tieniti alla larga dalla parete. Alla fine del tunnel ci sono due tubi idraulici che mantengono le porte dello scarico della morte nera chiuse. Un paio di volte che le colpisci e le porte si apriranno e ti permettono di volare per il centro di reattore.

Fase 4:
Sei finalmente arrivato al nocciolo del reattore. Distruggilo e scappa subito perchè una volta colpito, il reattore scatenerà una reazione a catena che distruggerà la morte nera e se sei ancora dentro ti perderai i fuochi d’artificio (ma ne sarai parte  )

Controlli: Mouse

C’è da dire che il gioco è molto bello graficamente e molto fluido anche con settaggi della qualità elevati. Un vero gioiellino grafico che si avvale di un motore grafico creato dall’autore e di cui questo gioco è una dimostrazione delle potenzialità del motore stesso. Insomma sentiremo ancora parlare di questo gioco come del primo sviluppato con questo motore grafico che secondo me ha un ottimo futuro e potrà essere impiegato per tante bellissime applicazioni e , speriamo sempre freeware

Il gioco è disponibile in due versioni: Una con installazione e l’altra stand alone, dove basta scompattare il file in una cartella ed eseguire l’exe senza installare nulla.

Operativo: Windows 98 o superiore
Lingua: Inglese
Licenza: Freeware
Dimensione: 24.4 Mb

Clicca qui per scaricare il gioco o commentare nella board

Share

Virtual Bus: 2 giochi con traduzione Italiana by Free Play Club

Questo mese ci siamo dati alle traduzioni dei per PC e ne abbiamo tradotti un paio in .
Se la cosa risulterà di vostro gradimento, continueremo per quanto ci sarà possibile.

Il primo che vogliamo presentarvi nel è Kiki The Nano Box

Si tratta di un un gioco di puzzle 3D, fondamentalmente una miscela dei giochi Sokoban e-Kula World .
Bisogna portare il nanobot all’uscita spostando nel modo giusto i blocchi che ci ostacolano usando salto, tiro interruttori ecc. Per risolvere il gioco, occorre completare i vari livelli. Ogni livello ha il proprio rompicapo.

Clicca qui per scaricare il gioco dal sito e per la recensione completa

Il secondo gioco è un bellissimo simulatore di :

Quando ero ancora un ragazzino, ricordo che mi piaceva guidare l’ e quando salivo su uno di essi mi intrufolavo sempre davanti a fianco al guidatore, poi arrivato a casa prendevo una sedia e ci appoggiavo un coperchio grande di una pentola, due cucchiaini a fianco per i comandi delle frecce e i fari, due cucchiai a terra per accelleratore e freno ed incastravo un altro cucchiaino nella spalliera della sedia per le marce e un altro sul lato opposto per il comando delle porte.
Mi sedevo su una sedia più piccola ed ecco la mia postazione da guidatore di autobus dove immaginavo di fare tutte le linee che conoscevo della mia città con tanto di .

Questo gioco simula la guida di un autobus e vi lascio immaginare come mi sono sentito quando l’ho provato, ci sono tantissime opzioni e tanti comandi, potete scegliere la linea da fare, se avere traffico simulato sulla vostra strada, cambio manuale o automatico e tantissime altre cose, ma l’importante è che voi guidiate il vostro autobus (siete all’interno di esso in postazione di guida ma potete anche guardare la scena dall’esterno) e facciate le fermate per far scendere e salire i passeggeri

Il gioco è disponibile in più versioni, le principali le trovate divise in due discussioni sul nostro sito ( cliccate qui per la prima ) ( e qui per la seconda ). Nella prima troverete il gioco disponibile in versione originale e nella versione fatta da noi completamente in Italiano. Nella seconda discussione trovate varie versioni del gioco con vari autobus e percorsi disponibili, potrete scaricarne altri o addirittura crearne di vostri e per questo abbiamo preferito mettere il nostro file con il linguaggio Italiano scaricabile a parte, in modo che possiate metterlo poi sulla versione del gioco che avete scelto. Da segnalare nella seconda discussione anche la presenza di una nuova versione del gioco (non tradotta) ancora in fase di test, ma che vale la pena provare.

Buon Divertimento!!

Share

MobiCraft, remake di StarCraft per cellulari

, remake di per

Umani, zerg o protoss? Scelta difficile se avete amato e giocato lunghe ore con lo splendido StarCraft. Parente stretto di Warcraft (la casa di produzione è la stessa), stiamo parlando di uno dei titoli fondamentali nel genere strategia, con sprazzi di fantascienza.

Ora possiamo rivivere le stesse avventure sul nostro grazie a MobiCraft, clone gratuito di StarCraft. La grafica naturalmente è semplificata ma il numero dei personaggi e le dinamiche di sono state mantenute sostanzialmente inalterate. Con le tre razze a disposizione dobbiamo concludere le missioni, sviluppare tecnologie e poteri, soprattutto sopravvivere.

Il gioco è ancora in versione beta, in continuo sviluppo. Gli autori garantiscono il funzionamento su tutti i telefoni cellulari dotati di tecnologia Java. Il gioco è ovviamente in lingua inglese.

In definitiva MobiCraft è un ottimo passatempo in attesa di poter mettere le mani su StarCraft 2.

# Licenza: GNU General Public License (GPL)
# Lingua: Inglese, Russo
# Linguaggio: Java

Sito ufficiale

leggi e commenta

Share

I Giochi Preferiti Da Lady G


Categoria per adulti

Questo mese non vi parlerò di un in particolare, ma della nostra Categoria “Adulti“, dove ci sono 180 giochi anche qualcuno un pò osè.
Per vedere la sezione della categoria giochi “Adulti” bisogna essere “Members Vip”. Potrete essere ammessi in questo gruppo utente se siete maggiorenni, semplicemente facendo richiesta ad uno degli Admin via MP per visualizzare questa categoria.
Allora cosa aspetti vieni a con tutti noi nell’ di .Occhiolino


Share

Ultimi Giochi In Arcade

Share

I prodotti dopo-sole

I prodotti dopo-sole

L’ prolungata alle solari sottrae alla nostra pelle un’ingente quantità di liquidi che dobbiamo ripristinare per evitare fenomeni di secchezza e di desquamazione. A questo scopo si utilizzano i prodotti dopo-sole che hanno funzioni restitutive e lenitive, contengono cioè sostanze dotate di proprietà rinfrescanti e (ad es. achillea, calendula, aloe, tiglio, jojoba, ecc.) e idratanti (ad es. allantoina, acido ialuronico, ecc.). Spesso a questi componenti sono associati sostanze ad azione antiradicalica, per contrastare il “fotoinvecchiamento” causato dall’ ai raggi solari. Sono presenti in commercio in diverse forme (emulsione, gel, crema ecc.), tutte caratterizzate da una elevata presenza di acqua e tali da soddisfare le preferenze individuali.

Questi prodotti idratano e conferiscono elasticità alla pelle, dando una piacevole sensazione dopo una giornata di intensa esposizione al sole. Purtroppo non si possono sovvertire a piacimento i processi fisiologici: la pelle si rinnova continuamente eliminando gli strati più superficiali, per cui l’abbronzatura è destinata prima o poi a scomparire.

Leggi e commenta sul forum

Share

Nei (prevenzione del melanoma)

Nei ( del )

*Cosa sono
* Come si manifestano
* Quali sono i rischi
* Cosa si deve fare
* Quando rivolgersi al

Cosa sono
I nei ( o nevi) sono delle piccole formazioni scure (di colore dal marrone al nero), piane o in rilievo, presenti sulla pelle di tutte le persone, in numero variabile da poche unità sino a qualche centinaio. I nei costituiscono quindi un aspetto normale ed innocuo della pelle. Una minoranza è presente sin dalla nascita (2%), mentre altri nei si sviluppano durante la prima metà della vita. Di regola hanno piccole dimensioni: un diametro inferiore ai 6 millimetri. Talvolta un può trasformarsi in un melanoma, un maligno che compare quasi esclusivamente sulla cute. E’ necessario allora imparare a conoscere i propri nei e tenerli sotto perchè questa è la migliore forma di prevenzione. Inoltre, occorre sapere che circa la metà dei melanomi compare direttamente sulla pelle sana (non deriva cioè dalla trasformazione di un neo) e che la causa è spesso costituita da una eccessiva ai raggi del sole.
[torna su] Come si manifestano
Il melanoma si vede, ma non sempre dà dei fastidi, come dolore, anche se è molto sviluppato. Bisogna imparare a conoscere e ricordare le caratteristiche più importanti che servono a riconoscere precocemente la trasformazione di un neo già esistente in un melanoma o la pericolosità di un nuovo neo.

Per ricordarsi più facilmente può essere utile imparare questa regola:
Un melanoma si presenta con:

* A come ASIMMETRIA della lesione
* B come BORDI irregolari, frastagliati, a ”carta geografica”
* C come COLORE policromo (nero, bruno, rosso, rosa)
* D come DIMENSIONE superiore a 6 millimetri
* E come EVOLUZIONE PROGRESSIVA:
la lesione tende a crescere, ad allargarsi (raddoppia in 3-6 mesi) Nessuno deve trascurare segni come quelli descritti, ma nessuno si deve allarmare inutilmente. E’ bene allora sapere che i bambini e i ragazzi al di sotto dei 15 anni di regola non sviluppano il melanoma. Inoltre, non tutte le ”macchie” che insorgono sulla pelle di un adulto sono melanomi: spesso si tratta di lesioni benigne.

Quali sono i rischi
Il melanoma è un tumore molto pericoloso: è pertanto importantissimo rispettare le norme di prevenzione sotto ricordate.
Cosa si deve fare

* Se si hanno molti nei o comunque un neo del diametro superiore ai 6 millimetri, è necessario farsi esaminare dal medico curante e/o dallo Specialista Dermatologo.
* Se il Medico consiglierà l’asportazione chirurgica a scopo precauzionale di un qualche nevo, non ci si deve preoccupare ma si deve acconsentire di buon grado: non esiste alcun pericolo ad asportare i nei. Infatti lo si può tranquillamente fare anche solo per motivi estetici, purchè si esegua sempre una verifica istologica.
* In seguito è necessario controllarsi da soli, con l’aiuto di uno specchio o di un familiare, ogni 3-6 mesi soprattutto se si sono superati i 30 anni di età.
* Rivolgersi al più presto ad uno Specialista Dermatologo se si nota la comparsa di un nuovo neo, se ci si accorge che un vecchio neo si modifica cambiando la sua forma abituale.
* Quando ci si rivolge ad un Medico per un controllo preventivo o per risolvere un dubbio, chiedere che venga esaminata tutta la pelle e le mucose visibili, cioè la bocca e i genitali
* Non bisogna avere inutili pudori, ma spogliarsi completamente e permettere al Medico di esaminare la pelle nella sua totalità. Il melanoma può insorgere dovunque sulla pelle: prenderlo per tempo significa eliminarlo e guarire definitivamente.
* Non esporsi al sole in modo eccessivo, soprattutto se si ha la pelle chiara e ci si ustiona facilmente. Utilizzare sempre protettivi solari con adeguato fattore di protezione (vedere, per maggiori informazioni, la scheda Ustione da raggi solari).

Quando rivolgersi al medico
Anche se è già stato detto sarà bene ripeterlo: tutte le volte che si osserva un neo di diametro superiore ai 6 millimetri o quando un vecchio neo cambia la sua forma abituale, secondo quando indicato in precedenza, è necessario rivolgersi al Medico.

NON DIMENTICARE CHE LA TEMPESTIVA ASPORTAZIONE CHIRURGICA DI UNA LESIONE SOSPETTA TI PUO’ SALVARE LA VITA.

Leggi e commenta nel forum

Share

La motosega (barzelletta)

Un carabiniere, avendo ereditato un terreno, ha bisogno di disboscarne una
parte. Casualmente il giorno stesso legge una pubblicita’ sul giornale:
“VENDESI NUOVISSIMA TAGLIA 60 ALBERI L’ORA”. “E’ proprio quello che
mi serve!”. Si reca quindi al negozio e si rivolge al commesso: “Senta, ho
letto di quella nuova motosega che taglia 60 alberi l’ora, ma e’ vero?”.
“Certo signore! Pero’ costa due milioni!”. “Va bene, la compro lo stesso”.
Il giorno dopo si sveglia di buon ora e si reca sul suo terreno. Taglia e
taglia, ma abbatte solo 10 alberi. “Eppure mi hanno assicurato che tagliava 60
alberi l’ora… Sara’ l’emozione, riprovero’ domani”. Il giorno dopo si
sveglia ancora prima, fa una bella colazione e va sul suo terreno; taglia e
taglia, ma riesce ad abbattere solo 15 alberi. “Porca miseria, mi hanno
fregato! Allora e’ proprio la motosega che e’ difettosa! Gliela vado subito a
riportare”. Corre al negozio e dice al commesso: “Senta, a me proprio non va
di essere buggerato! Questa motosega proprio non funziona! Rivoglio subito i
miei soldi indietro!”. “Un attimo, signore, vediamo un po’ che tipo di difetto
ha”. Allora il commesso mette la motosega sul bancone, tira la cordicella
dell’accensione e… VROOM, VROOOMMM! Al che, il carabiniere: “Che strano!
A me ‘sto rumore non me lo faceva…!”.

Clicca per entrare nella board per leggere e commentare

Share

CROSTATA FPC


Ingredienti:

300 gr. Farina
100 gr. Zucchero
100 gr. Burro
3 Uova (2 intere + 1 rosso)
1/2 bustina di lievito (meglio se vanilliato)
350 gr. di marmellata (qui ho usato quella di lamponi)
Scorza di limone quanto basta

Ho usato 1a teglia del diametro di 28 cm.

Preparazione:

In un pentolino fate sciogliere il burro a fuoco molto lento, una volta sciolto mettetelo da parte un attimo, poi in un recipiente abbast. grande unite la farina lo zucchero il lievito la scorza e le uova, mescolate solo un attimo poi unite il burro, adesso lavorate fino ad ottenere una palla di pasta (tipo pasta frolla), accendete il a 200 gradi, stendate la pasta sulla teglia (sotto io metto della carta da ) tenendone da parte un po x le strisce, una volta stesa mettete una marmell. di vostro piacimento poi fate la strisce……. infornare nella parte centrale x ca. 30 min.

Buon Appetito

Clicca qui per leggere o commentare nel forum

Share

Crostata di frutta

Ingredienti per la pasta frolla:

300 gr. di farina, 3 tuorli d’uovo, 150 gr. di zucchero, 150 gr. di burro, 1 pizzico di sale, scorza grattugiata di un limone, 1 di fagioli secchi per la cottura.

Oppure usate pasta frolla già pronta

Ingredienti per la crema:
mezzo litro di latte, 3 tuorli d’uovo, 100 gr. di zucchero, 80 gr. di farina, 1 scorza di limone .

Ingredienti per la decorazione:
1 cestino di fragole, 3-4 fette di ananas fresco o sciroppato, 2 kiwi, 1 banana (oppure scegliete della di vostro gradimento), 1 bustina di gelatina per torte

Preparazione:
sulla spianatoia mettete la farina a fontana, al centro mescolate i tuorli con lo zucchero, il burro a pezzetti, il pizzico di sale e la scorza del limone grattugiata, amalgamate gli ingredienti e impastate velocemente il tutto con le mani fino a formare un panetto, avvolgetelo in una pellicola da cucina e mettetelo in frigo per circa 30 minuti.
Prendete la pasta frolla dal frigo (oppure prendete la pasta frolla già pronta che avete comprato) e stendetela con il matterello su un foglio di carta (per evitare che si attacchi al piano di lavoro), con la sfoglia ottenuta rivestite uno stampo per crostate di circa 26 cm. di diametro imburrato e infarinato, rifilate la pasta sui bordi e punzecchiate il fondo con i rebbi di una forchetta, foderate poi la con un foglio di carta e riempite con i fagioli, infornate in preriscaldato a 180° per circa 20 minuti, togliete poi dal ed eliminate i fagioli e la carta, proseguite poi la cottura per altri 5-6 minuti circa. Sfornate la crostata e fatela raffreddare.
In un tegame mescolate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una crema soffice, unite poco a poco la farina setacciata e sempre mescolando aggiungete il latte a filo, unite la scorza del limone e mettete sul fuoco, mescolate con un cucchiaio di legno sempre nello stesso verso e fatela addensare. Togliete la scorza del limone e fate raffreddare la crema mescolandola di tanto in tanto per evitare che si formi una pellicola in superficie.
Mettete la crostata su di un piatto da portata, riempitela con la crema pasticciera e livellatela con una spatola. Lavate le fragole e asciugatele, tagliatele a metà e sistematele sulla crema partendo dal bordo formando un cerchio, tagliate ogni fettina di ananas in 6 ventaglietti e disponeteli sulla crema formando un’altro cerchio, proseguite con le fettine di kiwi, le fettine di banana (spruzzate con un pò di limone per evitare che anneriscano) e per ultimo usate qualche fragola per chiudere il centro.
Potete decorare la crostata seguendo la vostra fantasia.
Sciogliete la gelatina seguendo le indicazioni riportate sulla bustina e spennellatela sulla frutta, fate riposare e mettete poi la crostata in frigo.

Note:
per evitare che la pasta frolla si inumidisca troppo, vi consiglio di farcire la crostata solo qualche ora prima di servirla.
Non buttate i fagioli, ma conservateli perchè li potete riutilizzare per la cottura di altre crostate.

E’ una ricetta che richiede un pò di tempo e lavoro, ma……per chi ha pazienza, i risultati sono fantastici!

Clicca qui per leggere e commentare nel forum

Share

Google Chrome

Il colosso di Mountain View pronto a sfidare Explorer e Firefox



SAN FRANCISCO – Arriva il di : il colosso di Mountain View presenta infatti . La conferma è arrivata dopo la diffusione di un fumetto (guarda) che spiega, abbastanza nel dettaglio, come sarà il software che sfiderà Internet Explorer e Firefox. Nel giro di poche ore, la stessa Google ha confermato la notizia. «Lanceremo la versione beta di Chrome in oltre 100 Paesi – si legge nel blog ufficiale di Google - Crediamo che questo possa aiutare l’innovazione sul web. Tutti noi passiamo molto del nostro tempo dentro un browser. Facciamo ricerche, chattiamo, spediamo e-mail, facciamo acquisti, leggiamo notizie, ci teniamo in contatto con gli amici. Ma ci siamo resi conto che il web si è decisamente evoluto, passando da semplici pagine di testo ad applicazioni sempre più interattive che necessitano un ripensamento completo del concetto di browser».

CARATTERISTICHE – Ma come sarà Chrome? Quelli di Google promettono una più rapida e veloce navigazione su Internet, grazie al ‘doppio v8′, un nuovo strumento di lettura dei codici JavaScript. Il browser sarebbe inoltre “open source”, ovvero modificabile dalla comunità di sviluppatori. Le informazioni fornite da Chrome saranno organizzate in schede e ogni programma web avrà la propria finestra di lancio. Con il ‘incognito’, i navigatori avranno a disposizione una finestra personale in cui sarà bloccato l’accesso da parte di esterni a tutto ciò che è registrato, incluso l’elenco dei siti dall’utente. Insomma, sarà possibile navigare senza lasciare tracce.

RIVALI – La scelta di prendere parte alla battaglia dei browser appare rischiosa per Google, che si mette in competizione diretta con Microsoft e il suo Internet Explorer. Sebbene da lungo tempo circolassero indiscrezioni su un possibile browser targato Google, la società fino ad ora aveva preferito concentrarsi sulle applicazioni Web, cercando di competere con Microsoft solo in modo indiretto.

Fonte: Corriere Della Sera

Insomma un nuovo debutto in casa Google che non mancherà di creare discussioni e perchè no polemiche. E’ l’inizio dell’era del grande fratello?

Se vuoi approfondire insieme a noi la discussione sul nuovo browser di casa Google, clicca qui, se invece vuoi informazioni tecniche e l’ultima versione di Google Chrome clicca qui.

Share

TestDisk

Errori umani, errori di , operativi mangia dischi, disattenzioni, virus. Gli , supporto vitale per dati e , non sono eterni così come i loro padroni. TestDisk è una piccola e comoda , gratuita e a codice aperto, disponibile per i più diffusi operativi (Windows, Linux, OS X, DOS, etc).

Fa parte di quelle comode utility di cui si vorrebbe fare a meno, ma che diventano indispensabili negli sciagurati casi di perse, tabelle di sparite, dischi non più accessibili dal sistema operativo e per tanti altri malanni che affliggono questi supporti.

Il programma è pensato per utenti esperti e novellini, anche se questi ultimi, solitamente, in presenza di un problema grave come la perdita di un disco o di parte dei dati contenuti si rivolgono spesso ai primi, che si trovano senz’altro più a loro agio con comandi da terminale e termini tecnici…

Il programma, anche nella versione per Windows e OS X, non offre purtroppo una interfaccia grafica, ma va eseguito con attenzione e prudenza seguendo nella finestra del terminale istruzioni e comandi che vengono mano a mano proposti in procedure guidate e menu ben comprensibili.

Incluso nel prezzo zero anche il programma PhotoRec, per recuperare immagini ma anche qualsiasi altro tipo di file da dischi o singole cartelle scelte dall’utente. Anche PhotoRec non ha una interfaccia grafica, rendendo la vita meno facile a chi trova ostica l’interfaccia a caratteri.

Entrambi i programmi rappresentano una via semplice per operazioni complesse, ben documentata nelle due esaustive guide presenti sul sito del produttore, insieme ai codici sorgenti.

Per chi vuole un po’ di dati tecnici ecco un antipasto in salta TestDisk: recupera e ricostruisce boot sector NTFS, sistema errori su FAT e FAT32, copia file da dischi FAT, NTFS, ext3/ext3 cancellati, recupera partizioni e dati da dischi formattati in HFS, HFS+, Linux Swap, NTFS Vista, e un’altra dozzina di filesystem!

Potente, gratuito, per tutti i sistemi ma non per tutti gli utenti, e non per tutti i giorni (si spera!)

(da punto-informatico)

TestDisk can
* Fix table, recover deleted
* Recover FAT32 boot sector from its backup
* Rebuild FAT12/FAT16/FAT32 boot sector
* Fix FAT tables
* Rebuild NTFS boot sector
* Recover NTFS boot sector from its backup
* Fix MFT using MFT mirror
* Locate ext2/ext3 Backup SuperBlock
* Undelete files from FAT filesystem
* Copy files from deleted FAT, NTFS and ext2/ext3 partitions.

TestDisk can run under
* DOS (either real or in a Windows 9x DOS-box),
* Windows (NT4, 2000, XP, 2003),
* Linux,
* FreeBSD, NetBSD, OpenBSD,
* SunOS and
* MacOS

TestDisk can find lost partitions for all of these file systems:
* BeFS ( BeOS )
* BSD disklabel ( FreeBSD/OpenBSD/NetBSD )
* CramFS, Compressed File System
* DOS/Windows FAT12, FAT16 and FAT32
* HFS, HFS+ and HFSX, Hierarchical File System
* JFS, IBM’s Journaled File System
* Linux ext2 and ext3
* Linux LUKS encrypted partition
* Linux RAID md 0.9/1.0/1.1/1.2
o RAID 1: mirroring
o RAID 4: striped array with parity device
o RAID 5: striped array with distributed parity information
o RAID 6: striped array with distributed dual redundancy information
* Linux Swap (versions 1 and 2)
* LVM and LVM2, Linux Logical Volume Manager
* Mac partition map
* Novell Storage Services NSS
* NTFS ( Windows NT/2000/XP/2003/Vista/2008 )
* ReiserFS 3.5, 3.6 and 4
* Sun Solaris i386 disklabel
* Unix File System UFS and UFS2 (Sun/BSD/…)
* XFS, SGI’s Journaled File System

# Non in
# gratuito
# 1.518 KB

Sito ufficiale


Scarica il software e leggi i commenti

Share

Sandboxie

Licenza:
Dimensioni: 230 kb

Non tutti i scaricati da sono sicuri; alle volte spyware e/o worm vengono pubblicizzati come software . L’installazione di questi programmi sul automaticamente causa l’infezione.
Allo stesso modo, alle volte è necessario tenere sotto un programma appena installato per verificare che questo non causi danno al sistema operativo.

Sandboxie è un software che crea una sorta di all’interno del quale eseguire il programma: il programma può accedere in lettura a qualsiasi file sul disco fisso, ma la scrittura viene limitata all’interno della sandbox.
E’ comunque possibile avere una lista di tutte le modifiche che il programma effettua ed eventualmente apportarle anche al disco.

Sito ufficiale

scarica il software e commenta

Share

Il commissario Montalbano

Il continua la sua attività investigativa anche quando non è direttamente tra noi.
I 4 nuovi tratti da altrettanti di Andrea Camilleri sono già in fase di realizzazione e saranno trasmessi entro breve tempo dalla Rai.

Per gli amanti del Commissario Montalbano è nata da poco tempo una grande novità in Rete: un sito nel quale sono stati raccolti filmati inediti dei backstage delle nuove puntate, della durata di tre minuti circa, e una raccolta dei primi 14 episodi che è possibile vedere gratis in streaming direttamente dal sito Montalbano.tv. Una risorsa sicuramente utile per i fans del personaggio ideato da Camilleri che vogliono rivivere le emozioni delle sue indagini, ma anche per tutti coloro che fino ad ora non hanno mai avuto l’occasione di imparare a conoscere Montalbano.

Clicca qui per vedere gli episodi e per commentare

Share

Scaricare video Youtube senza programmi

Per un da non è necessario usare un programma di terze parti.
Basta fare le seguenti operazioni:
Ammettiamo di voler scaricare un video e che il video abbia il seguente link:
http://www.youtube.com/watch?v=g0qkBfWn-hs

modifichiamolo nel seguente modo

http://www.youtube.com/v/g0qkBfWn-hs


il link verrà modificato in uno più lungo tipo questo:

http://www.youtube.com//l.?video_id=g0qkBfWn-hs….


modifichiamolo in questo modo, mettendo get_video al posto di swf/l.swf:

http://www.youtube.com/get_video?video_id=g0qkBfWn-hs&rel=1&eurl=&iurl=http%3A//s3.ytimg.com/
vi/g0qkBfWn-hs/default.jpg&t=OEgsToPDskL8q021HGYxqplf0s_W-e05&feature=related


(ricordo di copiare questo url tutto attaccato senza andare a capo come lo vedete qui per problemi di impaginazione )

Ecco fatto, dopo aver premuto invio verrà effettuato il del filmato in formato .flv
il file scaricato si chiamerà get_video, aggiungete voi l’estensione .flv oppure potete aprilo direttamente con il software che usate per aprire i file flv.

Clicca qui per commentare

Share